Lega Pro, le ultime novità dalle principali squadre

di isayblog4 0

Anche nel mondo della Lega Pro si respira aria di tensione per certi versi e di distensione per altri, tant’è che le novità di mercato su stadiosport.it unite ai movimenti interni ai vari club, delineano uno scenario tutt’altro che statico. Qui di seguito vediamo quindi alcuni dei principali cambiamenti che stanno riguardando il settore.

Teramo – Il bilancio triennale del ct Vincenzo Vivarini chiude con due promozioni e con un ottavo posto nella stagione appena conclusa. La S.S. Teramo Calcio, ci ha quindi tenuto a ringraziare Vivarini e il suo staff per i grandiosi risultati ottenuti: il presidente Campitelli ha fatto recapitare i “doverosi” auguri al tecnico e ai suoi collaboratori tramite una nota ufficiale.

E Vivarini, dal canto suo, ha deciso di lasciare la panchina mediante una dichiarazione ufficiale che ripercorre i successi e che presta fedeltà alla squadra: “Quando si avvia un’avventura in una società sportiva, non si pensa mai al momento dei saluti, ma anche questi sono parte integrante del mondo sportivo, così come le gioie e le amarezze. Tre anni fa mai avrei immaginato, insieme al mio staff di raggiungere traguardi e soddisfazioni simili e di vedere il “Bonolis” pieno di entusiasmo e passione, con migliaia di volti sorridenti attorno la mia figura. Oggi la malinconia è diventata il sentimento più prevalente, ma se col presidente Campitelli abbiamo deciso di interrompere questo percorso brillante, non è per una questione di progettualità, ma soltanto perchè ogni esperienza ha bisogno per forza di cose di una sua fine. Ci tengo quindi a ringraziare vivamente, per questi indimenticabili tre anni, il presidente e la società, i collaboratori, i calciatori che hanno vestito la maglia, la città e le meravigliose persone che ho conosciuto in questo tempo. Al di là del mio futuro personale, sarò sempre inevitabilmente legato ai colori del Teramo.”

 Ferrara – E’ ufficiale: Davide Vagnati resta alla Spal. Il direttore sportivo ha rinnovato il contratto in essere per altre due stagioni. Una nota ufficiale della società ha fatto sapere che “Spal 2013 comunica di aver prolungato di altri due anni il rapporto professionale col direttore Davide Vagnati, e si congratula per i tanti successi sportivi ottenuti in sua presenza”.

Vagnati, dal canto suo, non ha nascosto l’orgoglio di proseguire la sua avventura dietro i colori ferraresi: “Sin dai primi momenti è per me stato un privilegio entrare a far parte di questa realtà. Arrivare fino a questo traguardo, dopo quattro anni, credo sia un risultato fantastico per il percorso compiuto. Qui alla Spal sono state fatte un sacco di cose e ci siamo tolti grandi soddisfazioni. Ora dobbiamo proiettarci verso il futuro con tanto lavoro, perchè vogliamo conservare tutto quello che di buono è stato fatto. Per me continuare qui è una grandissima opportunità e di questo posso solo ringraziare il presidente e la famiglia Colombarini”.

Parma – Novità Lega Pro anche dal Parma, a partire dal “caso mancanza firme”: sotto questo punto di vista il responsabile dell’area tecnica del Parma Minotti ha precisato che mancano le firme, ma che la volontà della società è procedere con lui, Galassi, Apolloni e Pizzi. L’obiettivo? Portare il Parma dritto dritto in Serie B, “perchè la Lega Pro è una via di mezzo complicata e costoasa. C’è un programma triennale che potrebbe permettere il ritorno della squadra ai migliori livelli possibili”.

E sul Sassuolo, Minotti ha speso parole di apprezzamento: “Il Sassuolo vanta sicuramente un’organizzazione importante e, con le dovute proporzioni, ha preso la strada della Juve perchè programma strategie. Per vincere lo scudetto dovrebbero però toppare tutti i big, dalla Juve al Napoli, e dalla Roma fino alle varie milanesi (Milan e Inter, ndr). Tuttavia non è escluso che il Sassuolo non possa finire col trasformarsi nel mio Parma degli anni ’90 che riuscì a togliersi parecchie soddisfazioni”.

Savona – In tutto questo movimento c’è il Savona che, nel frattempo, fa sapere di non avere alcuna intenzione di presentare ricorso contro la penalizzazione di quattro punti in classifica ricevuta per mano della Corte Federale d’Appello. La rinuncia da parte del Savona deriva dal fatto che anche un eventuale accoglimento della domanda non permetterebbe alla società di conseguire una interessante posizione in classifica (o quanto meno una posizione non sufficientemente rilevante per l’accesso ai play out).

Un comunicato ufficiale fatto pervenire negli ultimi giorni, a questo proposito ha spiegato: “Il Collegio di Garanzia dello Sport rende noto che il Savona F.B.C. s.r.l. ha formalizzato la rinuncia al ricorso presentato in data 18 aprile. Il motivo? L’eventuale accoglimento della domanda non consentirebbe comunque al ricorrente di conseguire una posizione utile all’accesso ai play out. La società Savona F.B.C. aveva presentato ricorso contro la F.I.G.C. a seguito della riassunzione del procedimento in questione, per effetto della decisione assunta lo scorso 22 gennaio dal Collegio di Garanzia. La sanzione della penalizzazione era rideterminata in 4 punti e in 20.000 euro di ammenda a carico della società.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>