Mandorlini carica il Verona: “A Sorrento possiamo vincere”

di Samuel 0

Praticamente superato l’attacco febbrile che l’ha fermato nei giorni scorsi ed in occasione del match con la Salernitana, Andrea Mandorlini è tornato al timone dei gialloblù impegnati nella preparazione della trasferta di Sorrento. Il collettivo scaligero ha avuto alcune defezioni negli ultimi allenamenti: “Abbate è fuori causa per un risentimento all’adduttore, abbiamo qualche acciacco, cerchiamo di recuperare più giocatori possibili. Berrettoni ha un problema alla caviglia, Hallfredsson al ginocchio e Maietta è un pò affaticato. Le alternative tattiche non mancano, ci siamo sempre fatti trovare pronti. Al di là dell’aspetto tecnico, serve una condizione mentale buona, una partita di sostanza dal punto di vista caratteriale”.

I campani tenteranno di voltare pagina dopo il 4-5 subìto a Pavia: “Non so cosa faranno gli avversari, Sorrento ed Hellas sono due formazioni che giocano a viso aperto, vedremo la risposta del campo. Dovremo essere pronti ad una sfida lunga, dura ed in cui gli episodi saranno importanti. All’andata i miei ragazzi meritavano la vittoria, fino alla punizione di Togni la differenza era netta. Forse si tratta della squadra che ha giocato meglio al “Bentegodi”, da allora sono cambiate molte cose soprattutto nella nostra testa. Facciamo leva su questo, abbiamo un altro modo di pensare e stiamo bene”.

Gli impianti sportivi del club rossonero sono caratterizzati dalla presenza del terreno di gioco in erba sintetica: “Saremmo dovuti andare ad Ala per l’ultima seduta, ma si sarebbe rivelata un’altra trasferta. Abbiamo preferito fare la rifinitura in casa nostra. Qualcosa cambierà, ma conta correre col giusto approccio mentale. Il terreno di gioco è importante, non determinante”.

La gara con gli uomini di Breda è stata osservata dagli spalti dal tecnico ravennate: “L’ho vista da un box dello stadio assieme al presidente. Ogni tanto si rivela utile seguire i match dall’alto, ti rendi conto immediatamente di certi fattori in virtù di una posizione diversa da quella abituale”.

Fonte: Ufficio Stampa Hellas Verona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>