7a / Pagelle Prima Divisione B: TOP Frosinone, FLOP Siracusa

di Samuel 0

Adesso è il momento. Cominciare a pensare in grande o meglio, da grande squadra. Perchè i fatti lo dimostrano, lo consentono.

E’ questo il pensiero dei tifosi del Pergocrema già fin dall’uscita dello stadio dopo che i gialloblu (8) avevano superato anche il difficile esame Siracusa (5): 2-0, una rete per tempo (Guidetti e Romondini), ospiti in nove negli ultimi dieci minuti e la capacità – in tale situazione di vantaggio – di non infierire.

Passa anche attraverso dettagli di questo tipo l’evidenza della forza mentale di una squadra. E il Pergocrema, forte lo è davvero mentre qualcuno, nello spogliatoio del Siracusa, avrà dovuto spiegare che c’è modo di perdere, mica solo quello secondo cui, oltre ai punti, occorre pure perdere la testa (3, finale indegno).

Altra battuta d’arresto parziale per la Cremonese: grigio rossi (5,5) in evidente calo dopo la grande partenza. In Sicilia (prima Siracusa poi Trapani hanno lasciato quattro punti su sei) non vanno oltre lo 0-0 contro un Trapani in palla (6,5) a cui va il merito di aver interrotto la sua serie negativa.

Poker di vittorie di fila per il Frosinone (7,5) che rischia fino al triplice fischio ma piega la resistenza della Triestina (6), conservando il secondo posto della graduatoria (-3 dalla vetta).

Continua a vincere il Piacenza (7) che espugna anche Brescia, dove il Feralpisalò (5) deve piegarsi alla punizione maligna di Guzman.

Tanti pareggi di questo turno infrasettimanale, un gol di Infantino (6,5) allo scadere evita al Barletta una brusca frenata contro il Sud Tirol (6,5), mentre sembra funzionare la cura Serena allo Spezia, con i liguri che strappano lo 0-0 contro un Lanciano non più capace di vincere.

Il resto delle gare hanno mostrato un Portogruaro (6) che ha saputo evitare la sconfitta contro il Bassano, mentre il colpo di coda premia il Prato (7) che grazie al gol di Fogaroli (7) allo scadere riesce prevalere per 2-1 sul Latina (6). Pronto riscatto anche della Carrarese (6,5) 3-1 sull’Andria (5).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>