Finalmente Spezia, Pergocrema battuto

SPEZIA – PERGOCREMA 2-0

  • SPEZIA (4-4-2): Russo; Rivalta, Lucioni, Murolo, Enow (11’ st Pedrelli); Madonna, Bianco (41’ st Lollo), Papini, Casoli; Iunco, Evacuo (25’ st Mastronunzio). A disp.: Conti, Testini, Vannucchi, Ferretti. All. Serena.
    PERGOCREMA (4-4-2): Concetti; Cuomo, Doudou (25’ st Capua), Sembroni, Rizza; Rizzo (16’ st Adeleke), Romondini, Angiulli, Delgado; Guidetti, Inacio Pià (1’ st Di Mario). A disp.: Menegon, Gritti, Celjak, Costantini. All. Brini.
    RETI: 45’ pt Casoli, 21’ st Evacuo.
    ARBITRO: Michael Fabbri di Ravenna.
    NOTE: Terreno in sintetico, giornata soleggiata. Spettatori 4783. Espulso al 31’ st Guidetti per un fallo di reazione. Ammoniti: Rizza e Angiulli per il Pergocrema, Iunco, Rivalta e Papini per lo Spezia. Angoli: 6-0 per lo Spezia. Recupero: 1’ st, 4’ st.

Finalmente comincia a plasmarsi lo Spezia che tutti attendevano. squadra di qualità, certo, ma in grado di diventare gruppo, di amalgamare le sue forti individualità per metterle al servizio della squadra. La migliore risposta per il pubblico del “Picco” è stata la netta vittoria contro la capolista Pergocrema, capace di sei vittorie nelle prime sette giornate di campionato.

Jaconi: «Bassano, ora i tre punti»

La vittoria ancora non è arrivata, e il Bassano spera di poter conquistare i primi tre punti domani, in occasione della sfida interna contro la Carrarese. Però, è indubbio che nelle ultime giornate il Bassano è in crescita. Lo conferma anche mister Jaconi:

“Mi conforta molto vedere che da Bolzano in poi la squadra è cresciuta con costanza, la prestazione di Portogruaro lo conferma. Questo mi fa ben sperare , non ci sono altre strade se non le prestazioni ed il risultato, che è la migliore medicina. La scelta tattica del derby è dovuta al fatto che volevo facilitare al massimo i movimenti dei ragazzi. Ci tengo inoltre ad elogiare le prestazioni di Morosini e Maniero, così come quella di Lazzarotto. I ragazzi lo sanno, con una rosa di 24-25 giocatori, qualcuno deve necessariamente finire in tribuna, ma l’importante è farsi trovare sempre pronti. Guardate Lorenzini per esempio, che è passato dalla tribuna al campo facendo in pieno il suo dovere. Il nostro motto deve essere quello di essere propositivi, il gruppo deve prenderne coscienza”.

Frosinone, in campo per ricordare la tragedia di Arpino

Non sarà una gara come tutte le altre quella che il Frosinone giocherà domenica a Bolzano sul campo dell’Fc Sudtirol. La squadra ciociara è ancora sconvolta per il dramma accaduto ad Arpino, in provincia di Frosinone, dove un’esplosione ha ucciso sei persone in una fabbrica di fuochi d’artificio.

Ecco il comunicato della società che sintetizza il pensiero della squadra gialloblu:

  • Così ci presenteremo a Bolzano domenica, consapevoli che lo show deve andare avanti: con la testa sempre alta; pronti e concentrati per la gara e determinati a far bene seppur con il cuore ferito ed addolorato.

Domenica più che mai abbiamo, come società ma soprattutto come squadra, la voglia di urlare: NOI SIAMO LA CIOCIARIA!

Domenica più di sempre vogliamo avere la presunzione, l’onore e l’orgoglio di rappresentare un territorio colpito da una tragedia e che con fierezza deve trarre più forza dal proprio dolore.

Per Claudio, Giuseppe, Giovanni, Giulio, Enrico e Francesco, per le loro famiglie, per il “piccolo leone” Nicolò (a cui diamo un bacio speciale) e per l’intera comunità di Arpino, domenica NOI SAREMO LA CIOCIARIA, terra fiera e vera anche nei momenti che non dovrebbero mai essere vissuti.

Penalizzazioni per Siracusa (-2) e Foligno (-1)

Non c’è pace in Prima Divisione. Dopo la raffica di penalizzazioni dello scorso anno, e dopo quella dell’estate in seguito alle vicende legate al calcioscommesse (che ha anche estromesso il Ravenna dal campionato in corso), sono arrivate nuove segnalazioni di inadempimenti da parte della Covisoc e subito sono scattate le penalizzazioni. Due punti di penalizzazione per Siracusa (Prima Divisione) e Melfi (Seconda Divisione) un punto per Foligno (Prima Divisione) e Savona (Seconda Divisione), tutti da scontarsi nella corrente stagione sportiva. Sono queste le decisioni adottate dalla Commissione Disciplinare, riunita ieri a Roma, a seguito dei deferimenti da parte del Procuratore federale su segnalazione della Covisoc.

Per il Foligno la Commissione Disciplinare ha anche deciso di comminare un’ammenda di 10.000 euro.

Monza, tre colpi per mister Motta

L’ultimo giorno di mercato ha visto un Monza sicuramente protagonista, come d’altro canto ci si attendeva, visto che la squadra di mister Motta ha avuto l’ufficialità del ripescaggio soltanto pochi giorni fa. Ecco allora il quadro completo delle ultime operazioni: in prestito dal Palermo è arrivato il centrocampista dalle spiccate doti offensive Umberto Nappello, classe 1991. Nonostante la giovane età era già da tempo nel giro della prima squadra rosanero, con la quale ha svolto la preparazione precampionato. Non solo Nappello, perché altri due rinforzi sono arrivati per il centrocampo di Mister Motta. Ancora in prestito dal Palermo è stato acquistato Francesco Velardi, classe 1988, l’anno scorso in serie B nelle fila del Modena. In precedenza ha vestito le maglie di Palermo, Pescara e Foggia. Dal Siena proviene invece (sempre in prestito) Mariano Romano, classe ‘89, nella passata stagione al Sudtirol e con trascorsi al Sassuolo e al Pergocrema. Per quanto riguarda il mercato in uscita, il difensore Stefano Prizio viene invece ceduto in prestito all’Aquila, militante in Lega Pro 2a Divisione.

Sorrento, ecco le nuove maglie ufficiali

 

Grande festa a Sorrento, al parco Ibsen, per la presentazione della nuova squadra del Sorrento, che debutterà domenica prossima nel campionato di Prima Divisione.

 

Durante la presentazione, il vice Presidente Gaetano Mastellone, responsabile della Comunicazione-Marketing-Merchandising, ha presentato ai cinquecento tifosi presenti, ed alla stampa, le nuove maglie del Sorrento calcio.

 

La classica rosso nera (prima maglia), la bianca con striscia rosso nera (la seconda) e la blù come terza maglia.

 

Inoltre, sempre durante la presentazione, il sindaco di Sorrento avv. Giuseppe Cuomo ha consegnato l’ambita onorificenza cittadina “Sorrento Civica” al Presidente del Sorrento Mario Gambardella.

L’alta onorificenza premia i cittadini, in questo caso il Comune di Sorrento ha effettuato un’apposita delibera di Giunta, che hanno contribuito alla crescita della città sotto il profilo culturale, imprenditoriale, scientifico, artistico o lavorativo. Il presidente Gambardella è stato salutato con un’autentica ovazione da parte dei circa cinquecento tifosi presenti.

 

Frosinone, per la porta preso Nordi

Continua in maniera importante il lavoro del Frosinone in chiave mercato. La società ciociara, che in estate ha visto partire il suo portiere titolare – Sicignano – ha definito l’acquisto del numero uno Emanuele Nordi. Il calciatore ha sottoscritto un contratto annuale. Nato a Comacchio, in Provincia di Ferrara, il 23 aprile dell’84, inizia la sua carriera in Serie D con la Cergas Bologna nel 2002, con 32 presenze. L’anno successivo indossa la maglia del Crevalcore, sempre in Serie D, collezionando 34 presenze. Nel 2004 si divide tra Val di Sangro e Rovigo, mentre dal 2005 indossa la maglia della Spal in Serie C2: in due stagione colleziona 50 presenze.

Dopo aver giocato a Teramo, in C2, passa al Taranto in Serie C1, giocando 21 gare. Negli ultimi due anni ha indossato la maglia del Gela, scendendo in campo in 63 occasioni.

  • Giovanili – Intanto, nell’ambito della definizione dei quadri tecnici e organizzativi, il Frosinone Calcio comunica che Roberto Stellone assumerà l’incarico di consulente tecnico del responsabile del Settore Giovanile Ernesto Salvini. Espletando le funzioni relative al nuovo incarico, Stellone, andrà principalmente a coadiuvare nella conduzione tecnica il neo allenatore della squadra Berretti Ubaldo Coco.

Pepe (Siracusa): «Pronti per un campionato importante»

Una traversa contro il Livorno a cui non è stato dato il giusto rilievo, ma a Vincenzo Pepe poco importa perché lui è uno di quelli che vuol essere protagonista per i goal e per il bel gioco. La fantasia e la velocità le sue doti migliori.

“Peccato davvero per quella traversa contro il Livorno ma la cosa che più ci ha rammaricato in quella partita è stato il risultato finale perché nel primo tempo abbiamo davvero tenuto testa al Livorno”.

La Tim Cup non era certamente l’obiettivo stagionale del Siracusa anche se giocare contro avversari blasonati è sempre uno stimolo in più per far bene. Avversari importanti che il Siracusa ritroverà comunque in campionato: Piacenza e Triestina  per blasone poi Spezia, Barletta e via dicendo: “Sì, sicuramente, ma ci saranno molte squadre che hanno operato bene in questo mercato e sicuramente lotteranno per esserne protagoniste. Tra queste ci sarà sicuramente il Siracusa”.

Siracusa che fin dal primo giorno di allenamento ha iniziato a lavorare intensamente e soprattutto con una mentalità precisa inculcata fin da subito da Mr. Sottil: “E’ vero fin da subito abbiamo lavorato intensamente e oltre ai metodi d’allenamento il mister ci ha impresso una mentalità vincente che è fondamentale per affrontare sia allenamenti sia gare ufficiali. Ad un mese dall’inizio della preparazione – continua Pepe – i miglioramenti sono evidenti e tutto ciò che ci richiede il mister lo svolgiamo con molta più naturalezza”.

Prima Divisione, il programma della nuova stagione

Si è svolta in mattina, a partire dalle ore 11.30, presso il Palazzo Vecchio di Firenze, la cerimonia di pubblicazione dei calendari dei campionati di Prima e Seconda Divisione per la stagione 2011/2012 che prenderà il via il 4 settembre. Cerimoniere di giornata Amedeo Goria, presenti sul palco i designatori Marcello Nicchi e Stefano Farina, il presidente federale Giancarlo Abete, quello della Lega Pro Mario Macalli e il sindaco di Firenze Matteo Renzi. In apertura il ricordo di Artemio Franchi, indimenticato dirigente sportivo e uomo di sport, scomparso esattamente il 12 agosto di 28 anni fa. A lui, il più grande dei dirigenti, il saluto commosso del Presidente della Lega Pro Mario Macalli a cui hanno fatto seguito le parole del figlio Francesco Franchi. Prima di entrare nel vivo dei calendari, ecco tutte le date della prossima stagione.

  • Calendario per la Stagione Sportiva 2011 – 2012 :
    1) CAMPIONATI 1^ e 2^ DIVISIONE
    Inizio: 4 Settembre 2011
    Soste: 25 Dicembre 2011 (sosta natalizia)
    1° Gennaio 2012 (sosta natalizia)
    8 Aprile 2012 (Pasqua)
    Termine: 6 Maggio 2012
  • 2) Play – off / Play – out
    Gare di Andata 20 Maggio 2012
    Gare di Ritorno 27 Maggio 2012
    Play-off Finali :
    Gare di Andata 3 Giugno 2012
    Gare di Ritorno 10 Giugno 2012

Foggia, ecco le tre nuove maglie

Il modello è sempre quello, e non potrebbe essere altrimenti: la prima maglia del Foggia è quella classica a strisce verticali rosse e nere. Un design contemporaneo ed aggressivo per una squadra pronta a dare tutto per la maglia che indossa: questo il concept di base delle nuove jersey rossonere, presentate alla stampa presso la sala conferenze dello stadio “Pino Zaccheria” ed indossate, per l´occasione, da tre “modelli” d´eccezione: capitan Giovanni Tomi, Carmine
Marinaro (cresciuto nel settore giovanile rossonero) e Fabio Meduri.
Maglie studiate attentamente dall´U.S. Foggia e realizzate con cura dalla Mass che, per il secondo anno consecutivo, accompagnerà il club rossonero nelle vesti di sponsor tecnico. “Abbiamo dedicato una linea personalizzata al club rossonero perché rappresenta una delle squadre più seguite del Sud Italia – commenta Rocco Caputo, responsabile dell´azienda Mass per la Puglia – si è creato un rapporto di stima e fiducia reciproco ed era inevitabile dedicare tutte le nostre attenzioni a ciò che il cliente Foggia chiedeva. La linea è molto bella ed accattivante, i tifosi la indosseranno volentieri. L´augurio è che questo nostro binomio con l´U.S. Foggia possa proseguire nel tempo e regalarci delle grosse soddisfazioni”.

Classico rossonero a strisce verticali, logo sociale grande e tondo ed aderenze in vista per la prima maglia, quella che i satanelli (il particolare è la scritta identificatrice dietro il colletto elasticizzato della jersey) indosseranno tra le mura amiche dello “Zaccheria”; i calzoncini di colore nero e i calzettoni neri con la parola “Foggia” riprodotta sul polpaccio, completano la divisa.

Taranto, presentate le nuove maglie della stagione 2011/12

La prima maglia classica a strisce verticali rosse e blu. I pantaloncini blu con inserti rossi. E’ stata presentata ufficialmente la nuova maglia del Taranto per la stagione 2011/2012. Una maglia che, come si legge dallo sponsor tecnico, conferma l’accordo tra As Taranto e Sportika. Mike Hulls e l’avvocato Andrea Greco hanno ratificato l’accordo con l’azienda di Ovada, che resta sponsor tecnico del club ionico. Un
accordo raggiunto grazie a Carlo Crosio, amministratore delegato Sportika Sport&Passion, nonché grazie al decisivo contributo di Giocchino Somma che, con “La Rosa dei Venti”, proseguirà nel prezioso contributo reso lo scorso anno per la distribuzione del merchandising ufficiale. Sportika sarà ufficialmente sponsor tecnico non solo della prima squadra, ma anche di tutto il settore giovanile, che scenderà in campo con la stessa identica maglia del Taranto dei grandi. Tra le novità dell’accordo, nello spirito di una sempre crescente attenzione al territorio ionico, la personalizzazione “made in Taranto” dei prodotti Sportika per il merchandising ufficiale. Sarà “Punto & Basta” a lavorare i prodotti ufficiali AS Taranto che verranno distribuiti dalla “Rosa dei Venti”. Nei prossimi giorni sarà possibile consultare sulle pagine di astaranto.it il nuovo catalogo di prodotti ufficiali per la stagione 2011/2012. Come gustosa anteprima, la AS Taranto Calcio rende pubbliche le prime bozze delle nuove maglie ufficiali, a disposizione dei ragazzi di Davide Dionigi a partire dai primi giorni di settembre. Nuovo il design della seconda maglia, mentre per la prima si torna a striscie rossoblù verticali più strette (6 cm). Le nuove maglie verranno prodotte in Teropen, un materiale particolarmente leggero
e resistente.

Bassano, da domani al via la campagna abbonamenti

Il Bassano Virtus, alla sua seconda stagione consecutiva in Prima Divisione, sta gettando le basi per un progetto serio e concreto. Fatto di bilanci in ordine e risultati sul campo. Per migliorarsi, però, c’è bisogno anche dell’apporto continuo del pubblico. Domani comincia, ufficialmente, la campagna abbonamenti della società giallorosso, dal nome diretto: “Scendi in campo!”. E’ proprio questo il claim scelto per la campagna abbonamenti della stagione sportiva 2011/12 per esprimere l’importanza del supporto del popolo giallorosso nel sostenere il cammino dei propri beniamini in un campionato tanto importante. Per promuovere gli abbonamenti il club ha scelto inoltre di coinvolgere alcuni propri sostenitori che affiancheranno nella campagna pubblicitaria capitan Basso, vera e propria bandiera dei giallorossi, nella comunicazione della campagna abbonamenti, che sarà declinata con 4 diverse varianti sul web, attraverso flyers e manifesti e, grazie alla collaborazione con Queen Spa, attraverso la distribuzione di materiale informativo in città.

Gli abbonamenti saranno in vendita a partire da domani 2 agosto presso la sede della società, in via Piave 115 (stadio Mercante), dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30. Per sottoscrivere l’abbonamento è necessario, presentarsi in sede muniti della Tessera del Tifoso. Chi non l’avesse ancora sottoscritta, potrà sottoscriverla al momento presentando un documento di identità valido, una fototessera ed il proprio codice fiscale.

Gli abbonati, oltre a poter usufruire di un prezzo agevolato che gli permetterà di assistere a 17 partite pagando il prezzo di circa 10, avranno il vantaggio di poter usufruire dei privilegi della Tessera del Tifoso per le gare in trasferta, di non fare lunghe file ai botteghini il giorno della gara e di assistere a tutte le gare di Coppa Italia al prezzo scontato di 5 euro, presentando l’abbonamento alle casse nel giorno della partita.