Verso Viareggio-Cosenza, Pizza: “Agganciamoli a 18”

di Samuel 0

 Mentre il Viareggio attende con ansia la sentenza del giudice sportivo in seguito al reclamo del Barletta per il cosiddetto “caso Castiglia”, mister e squadra cercano di non distogliere l’attenzione dall’imminente sfida (quindicesimo turno del girone B di Prima Divisione) contro il Cosenza.

Il tecnico Giuseppe Scienza è costretto ad inventarsi la formazione. Mancherà  Denis D’Onofrio, fermato per due turni da Pasquale Marino, mentre sono attualmente fermi ai box anche i due portieri Pinsoglio e Bartelletti.

Non bastasse, ecco l’affondo della malasorte: out i terzini Carnesalini e Bertolucci, i centrocampisti Kras e Castiglia e l’attaccante Marolda. In attacco, pertanto, al fianco di Longobardi dovrebeb essere scontata la presenza di D’Antoni.

Il Viareggio ha ottenuto solo 2 sconfitte nelle ultime sette partite, dimostrando solidità in fase difensiva ma ha evidenziato lacune importanti proprio in attacco, visto che si segna con il contagocce (terzultimi in termini di prolificità). L’ultima gara pirotecnica è stata quella contro il Foggia (2-2). A illustrare lo stato di forma della squadra ci ha pensato il centrocampista Samuele Pizza, classe 1988:

“In questo momento siamo  acciaccati e paghiamo l’accanimento della sfortuna visto che abbiamo diversi giocatori non al meglio della condizione fisica. Detto ciò, dobbiamo cercare di vivere alla giornata provando a incamerare più punti possibili per chiudere il girone di andata almeno a quota 20. Non essendo la matematica un opinione, dico che ne abbiamo 15 e che ne mancano 5″.

Dieci presenze fin qui all’attivo, per il 22enne, che ha collezionato 854′ di gioco e rimediato due gialli: l’opinione relativa a questo scorcio di stagione porta Pizza a sostenere che la Lega Pro vive in uno stato di equilibrio evidente:

“E’ un campionato molto difficile, equilibrato. La prima della classe può perdere con l’ultima. Contro il Cosenza sarà necessario vincere, anche se non dobbiamo sottovalutare i calabresi: una grande del passato che non sta attraversando un grande periodo. E’ importante conquistare i tre punti per agganciarli a quota 18”.

In attesa, certo, della decisione del giudice sportivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>