Ghirelli apre finalmente alle seconde squadre in Lega Pro

di Daniele Pace 0

Un campionato totalmente differente in seguito al termine della stagione regolare. È un po’ quello che si sta verificando nel terzo campionato italiano, ovvero la serie C, con i playoff che prenderanno il via il prossimo 1° maggio. Tra l’altro, proprio la post-season darà grandi soddisfazioni anche ai giocatori, dal momento che i vari match verranno organizzati in stadi con sempre meno restrizioni e con le capienze dei tifosi vicine al 100%.

Il fatto che non ci sia più alcun obbligo relativo alle mascherine chirurgiche è senz’altro un bel vantaggio rispetto a qualche tempo fa. Ed è un aspetto che, senza ombra di dubbio, andrà a riflettersi positivamente anche sul calore del tifo, sia quello di casa che quello di trasferta.

Quindi, proviamo a capire meglio che cosa bisogna attendersi dai playoff, in cui sono impegnate ben 28 squadre, che si daranno battaglia per un posto nella serie cadetta. A dire la sua è nientemeno che Francesco Ghirelli, ovvero il presidente di Lega Pro. Quest’ultimo si è dimostrato particolarmente soddisfatto in merito ai numeri che sono stati registrati nell’ultima parte del campionato. Insomma, era impossibile non rimanere molto soddisfatti dai 26 mila tifosi che si sono visti a Bari, senza dimenticare anche i 15 mila che erano presenti allo stadio Braglia di Modena, ma anche i più di 5 mila in quel di Bolzano.

Insomma, la speranza è quella di rivedere gli stadi pieni come avveniva in epoca pre-Covid, quando furono registrati svariati soldout. È questo il motivo per cui anche Ghirelli si augura che questa formula dei playoff possa appassionare ancora di più il pubblico.

In poche parole, Ghirelli ha ammesso che la formula allarga rappresenti davvero un’ottima soluzione e ha dimostrato per l’ennesima volta il suo massimo apprezzamento in tal senso. In realtà, Ghirelli è convinto che non ci siano altre strade. Da più parti arriva la richiesta di ridurre il numero di squadre che prendono parte ai playoff. Ghirelli, invece, risponde in maniera secca e ferma, sostenendo che chi fa una richiesta del genere non ha la minima idea di come funzionino dei playoff.

Si è potuto notare proprio nel corso dell’ultima giornata quanta sia la voglia dei tifosi di poter tornare a godersi il calcio e incitare i propri beniamini. Si tratta di una formula, quella allargata s’intende, che secondo Ghirelli è molto più orientata verso i giovani, ma non solo, dato che pare molto più affascinante anche dal punto di vista dei prodotti televisivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>