La Lupa Roma fermata dalla Reggina con l’altro Insigne che sbaglia rigore

di Francesco 1

La Lupa Roma ringrazia i tifosi per il supporto ma nella trasferta contro la Reggina non si va oltre l’1 a 1. Sbagliato un rigore da Insigne. In gol per la prima volta anche Louzada.

Finalmente ha trovato la rete, il suo primo gol in una partita ufficiale, Adriano Louzada che con la maglia amaranto, dopo gli ottimi risultati con la Primavera, è arrivato a farsi notare anche con la prima squadra. Nelle scorse stagioni in serie B non aveva trovato molto spazio. Adesso la Lega Pro gli riserva delle grandi soddisfazioni. Nell’anticipo di campionato risulta uno dei migliori e si rammarica del pareggio in questa dichiarazione:

“Sono contento per il gol, finalmente è arrivato, ma sono triste per il risultato. Dovevamo vincere per Daniel. Lavoriamo tanto e giochiamo bene ma non riusciamo a vincere, io faccio arrabbiare tanto il mister ma provo sempre a dare il massimo e fare gol. Anche stasera abbiamo giocato in modo ottimo, adesso dobbiamo continuare a lavorare dando sempre tutto quello che abbiamo”.

La Reggina, in effetti, ha dominato gran parte della partita ma alla fine non è riuscita a trovare la strada del successo e ha rischiato addirittura di essere travolta dalla Lupa Roma. Gli amaranto sono andati in vantaggio grazie ad un gol di Louzada che servito da una verticalizzazione di Rizzo ha calciato di drop destro insaccando la palla sotto la traversa. La Reggina ha sfiorato anche il raddoppio con Di Lorenzo e con Insigne, rispettivamente al 27′ e al 36′.

La reazione della Lupa non si è fatta attendere e Raffaello è andato in gol nella ripresa su cross di Capodaglio. Non sono mancate altre emozioni. Insigne ha spedito sul palo un rigore e poi per la Lupa Tajarol ha mancato di poco il raddoppio.

Il momento più emozionante, però, sono stati i messaggi e gli applausi per Daniel Leone, il giovane portiere reggino che è stato operato al cervello nei giorni scorsi e soltanto prima della partita ha lasciato la terapia intensiva. Si attende l’esame istologico ma non mancano messaggi di solidarietà anche dalla Lega Pro.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>