Lecce e Salernitana protagoniste della LegaPro

di Francesco 1

Il Lecce ha subito una brutta battuta d’arresto dal Catanzaro al termine di una giornata molto nervosa che ha visto i salentini soccombere per 2 reti a 1. La Salernitana invece batte la Reggina 2-1 e si porta sola al primo posto in classifica. 

Prima va in vantaggio la Reggina con un goal di Insigne poi Moro e Negro ribaltano il risultato e arrivano in testa alla classifica con l’ennesimo superamento del Benevento. Ecco come racconta la storia Il Corriere dello Sport:

Testa-coda all’Arechi ma la gara è stata tutt’altro che semplice per la Salernitana che batte di misura la Reggina, 2-1. Succede tutto intorno alla mezzora del primo tempo. Calabresi in vantaggio al 28′ grazie a Roberto Insigne. Nemmeno il tempo di godersi il gol che Moro trova il pari (31′). La Salernitana incrementa la pressione ed effettua il sorpasso già al 37′: è Negro a far impazzire i tifosi. Nella ripresa i campani amministrano e si aggiudicano tre punti fondamentali in chiave primato. Infatti c’è il nuovo contro-sorpasso sul Benevento, dietro due lunghezze (70 vs 68). Per la Reggina ultimo posto in classifica (25 punti) ma la quota salvezza non è lontana.

Per quanto riguarda il Lecce è stato una partita molto nervosa e caratterizzata dai tre cartellini rossi che hanno lasciato in 8, in evidente inferiorità numerica, la squadra. Ecco come racconta tutto il Corriere dello Sport:

Brutta battuta d’arresto alla corsa playoff per il Lecce, che perde 2-1 a Catanzaro e chiude con ben quattro espulsi (uno dalla panchina) una gara nervosissima. Padroni di casa subito in vantaggio in avvio di partita con Razzitti al 5′. Da lì in poi succede di tutto: Moscardelli viene espulso per un presunto colpo violento nei confronti di un avversario, e dalla panchina anche Di Chiara si fa cacciare per proteste. Nonostante l’inferiorità numerica, il Lecce sfiora il pari con Mannini e Vinetot, che colpisce una traversa. Nella ripresa, però, il Catanzaro segna il 2-0 in contropiede con Mancuso. Il nervosismo per i salentini aumenta a dismisura, e anche Mannini si fa espellere, per somma di ammonizioni. Al 78′ gli ospiti tornano momentaneamente in partita con un rigore trasformato da Lepore, ma poi lo stesso lascia addirittura in otto la sua squadra, ricevendo anch’egli il cartellino rosso per somma di ammonizioni.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>