Sudtirol, che vittoria col Lanciano

di Samuel 0

 FC SUDTIROL-VIRTUS LANCIANO 1-0

 

  • FC SUDTIROL (4-2-3-1): Iacobucci; Grea, Cascone, Iacoponi, Martin; Furlan, Uliano; Schenetti (66. Chiavarini), Fischnaller, Campo (6. Fink); Ferrari (69. Pfitscher). A disposizione: Miskiewicz, Franchini, Santonocito, Calliari. Allenatore: Giovanni Stroppa
  • VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Aridità; Vastola, Massoni, Amenta, Mammarella; Capece, D’Aversa, Volpe (79. Tarquini); Turchi (59. Titone), Pavoletti, Improta (61. Chiricò). A disposizione: Amabile, Rosania, Aquilanti, Novinic. Allenatore: Carmine Gautieri
  • ARBITRO: Diego Roca di Foggia
  • MARCATORI: 37′ Ferrari (S)
  • NOTE: Ammoniti: Cascone, Amenta, Vastola, Capece, Titone, Iacobucci. Spettatori: 1.256 (abbonati 532)

 

Sette punti in sette giorni era il proclama della vigilia. Promessa mantenuta in casa fc Sudtirol. La squadra di Stroppa piega anche la Virtus Lanciano grazie alla rete di Ferrari.

 

La cronaca. Stenta a decollare il match, con Campo – alle prese con problemi muscolari – che deve dare forfait, sostituito da Fink. La prima fiammata del match è biancorossa, al 7’, quando Fischnaller si fa largo sulla sinistra, poi asseconda il taglio di Martin, la cui girata di destro è debole e facile preda di Aridità.

 

Insistono i biancorossi con Furlan che arriva sino alla trequarti, poi il pallone perviene a Ferrari il cui destro a spiovere – deviato – finisce di un niente alto sopra la traversa, dando l’illusione del gol.

 

La risposta del Lanciano nella punizione di D’Aversa che Iacobucci respinge non senza affanno.

 

Un minuto più tardi Martin respinge corto sui piedi di Turchi, che alza la testa e prova il lob su Iacobucci ma il pallone sorvola di un niente la traversa.

 

Dopo una lunga fase di stallo ci prova il Lanciano, al 33’, con tiro a spiovere da 35 metri di Pavoletti che Iacobucci smanaccia sopra la traversa con un tuffo a ritroso.

 

La risposta dell’FC Suedtirol conduce al 37’ al vantaggio biancorosso, con Fischnaller che si incunea prepotentemente in area dalla sinistra e poi serve a Ferrari il comodissimo tap-in dell’1-0. Prima rete in biancorosso per il 22enne attaccante di proprietà del Sassuolo.

 

Ma al 41’ il Lanciano beneficia di un calcio di rigore per fallo di mano di Cascone su tocco di Improta. Ma un Iacobucci in formato magnum respinge il penalty di Turchi.

 

Il match si scalda, e al 43’ il Suedtirol sfiora il raddoppio con tocco di Furlan per il cross teso di Grea che Ferrari incorna a lato.

 

Primo tempo che si conclude con i biancorossi in vantaggio per una rete a zero, anche grazie alle parate di Iacobucci, in primis quella sul rigore ospite.

 

Si riparte con gli stessi effettivi che hanno concluso il primo tempo in entrambe le squadre e con Fink che al 5’ costringe Aridità al difficile intervento e con Schenetti che non riesce ad arpionare il rebound.

 

Poi al 7’ brivido per i biancorossi con Improta che – smarcato in area – non riesce ad inquadrare la porta.

 

Lo stesso Improta, su cross di Mammarella, gira debolmente fra le braccia di Iacobucci un apparentemente comodo colpo di testa.

 

Il Suedtirol gioca in amministrazione controllata, ma al 26’ su cross di Titone il colpo di testa del piccolo Chiricò costringe Iacobucci ad una nuova parata in tuffo.

 

Ma poi la formazione di Stroppa è brava a chiudere ogni spazio, e al 43’ su punizione-cross di Martin il colpo di testa in tuffo di Pfitscher costringe Aridità al grande intervento.

 

Finisce 1-0 per l’FC Sudtirol, che conquista il suo quarto risultato utile e la terza vittoria più un pareggio nelle ultime quattro gare casalinghe, nelle quali la porta di Iacobucci è sempre rimasta inviolata. Numeri importanti, come i sette punti conquistati nel breve volgere di una settimana. Numeri da grande squadra. Numeri che iniziano a far sognare.

  • fonte: ufficio stampa Fc Sudtirol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>