Giunti e il Foligno, una scommessa da vincere

di Samuel 0

E’ già al lavoro da alcuni giorni Federico Giunti, nuovo trainer del Foligno, chiamato a risollevare le sorti di una squadra relegata all’ultimo posto in classifica.Il dg Cherubini che, oltre a soffermarsi sui ringraziamenti nei confronti dei dimissionari Matrecano e Di Vattimo, ci ha tenuto a precisare che Giunti ha rappresentato la prima scelta della società, a dispetto delle voci di ballottaggio che erano circolate negli ultimi giorni.

Queste le parole del neo allenatore Giunti:

“Ho accettato questa sfida dopo un colloquio con il presidente con il quale ci siamo subito trovati in sintonia visto che ha immediatamente compreso le mie aspettative e la voglia di lavorare, tanto da non dover rinviare la decisione ad altro incontro. Sono convito – ha proseguito Giunti – che l’organico a disposizione abbia le qualità per risollevarsi in classifica e non abbia nulla da invidiare a formazioni che attualmente ci precedono; è per tali motivi che ho deciso di accettare l’incarico altrimenti, ritenendomi persona intelligente, non mi sarei gettato in una battaglia del genere. Sono consapevole delle difficoltà a cui andrò incontro e penso che il primo aspetto su cui lavorare sarà quello psicologico, perché a questi giovani calciatori dobbiamo immediatamente trasmettere una nuova convinzione nei propri mezzi. Non posso portare con me un lungo bagaglio di esperienze da allenatore ma di calcio ne ho vissuto molto e credo che ci siano i presupposti per far bene. I giocatori devono rendersi conto che la salvezza dipende anche da loro e chiederò, specie ai più esperti, di darmi una mano per trascinare il Foligno verso l’obiettivo. Si riparte, la società mi ha affidato un compito che accetto fieramente; voltiamo pagina per cercare di ricreare nuovo entusiasmo e voglia di risultati. I giocatori partiranno tutti dallo stesso punto, domenica abbiamo una gara difficile a Lanciano, poi sfrutteremo la sosta per conoscerci meglio e cementare la sinergia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>