Il Lecce vince ma vuole ancora crescere

di Francesco 0

Il Lecce sta continuando la sua ascesa e ha deciso di crescere ancora. Salvatore Caturano ha fatto il punto della situazione sulla stagione leccese, il difensore Antonio Giosa, invece, parla delle prospettive future. 

Salvatore Caturano, attaccante giallorosso, ha fatto il punto della situazione dichiarando ai giornali:

“La classifica a questo punto della stagione non è per nulla definita. Certamente squadre come la nostra, il Foggia, il Matera e la Juve Stabia sono state costruite per vincere, poi in un campionato c’è sempre una sorpresa. In questo momento dobbiamo pensare solo a noi stessi e a fare punti. Se mi manca il gol? La cosa importante è che domenica scorsa a Siracusa la squadra abbia portato a casa i tre punti, poi come ho sempre detto un attaccante vive per il gol e sinceramente mi manca, spero di rifarlo il prima possibile. Quando un calciatore non gioca è normale che non possa essere soddisfatto perché preferisce essere sempre in campo. Comunque la scelta di mister Padalino a Siracusa l’ho condivisa appieno. Le esultanze dopo i gol sono una cosa simpatica che studiamo in ritiro, è un modo comunque per fare gruppo. Qual è il mio sogno? E’ quello che hanno tutti i giocatori e cioè quello di giocare in serie A e spero di coronarlo indossando questi colori”.

Giosa invece pensa al futuro, al prossimo incontro e poi anche alle prospettive di lungo periodo della sua squadra:

“La prossima gara con la Reggina? Per me è una gara particolare, dovremo affrontarli con grande attenzione, sono una buona squadra, propositiva come nelle corde del suo allenatore. Testa a testa con il Foggia? Non solo, il Matera è una squadra da tenere d’occhio, anche la Juve Stabia è una squadra costruita per vincere. In questo momento della stagione è presto per guardare le altre squadre, dobbiamo solo pensare a noi stessi e continuare a fare quello che stiamo facendo, perché non abbiamo fatto ancora nulla. Bisogna continuare a pedalare e cercare di migliorarsi sempre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>