Pisa, il cuore non basta. Col Barletta è 2-2

di Samuel 0

Pisa-Barletta  2-2

Pisa (4-3-1-2): Lanni; Ton, Bizzotto, Gimmelli, Sereni; Obodo (46′ Fanucchi), Reccolani, Tabbiani (67′ cerone); Pedro De Oliveira (83′ Miani); Carparelli, Mosciaro. All. Semplici

Barletta (4-3-3): Di Masi; Masiero, Ischia, Lucioni, Frezza; Guerri, Agnelli, Rajcic; Simoncelli, Bellomo, Margiotta. All. Sciannimanico

Arbitro: Cifelli di Campobasso

Marcatori: 19′ aut. Obodo (B), 44′ Simoncelli (B), 73′ Fanucchi (P), 78′ Mosciaro (P)

Note: giornata fredda ma soleggiata, terreno in discrete condizioni. Espulsi: Lucioni. Recupero: 2′-6′

Non bastano i cambi di Mister Semplici e il grande cuore del secondo tempo per superare il Barletta. I nerazzurri al ritorno in campo dopo la sosta impattano 2 a 2 in uno scontro diretto che tutti si auguravano potesse avere ben altro esito.  Al Pisa serviva una vittoria mentre arriva un solo punto unito però alla consapevolezza di aver rafforzato il proprio organico con tre giocatori importanti. Buon inizio di match per i nerazzurri caratterizzato da un buon possesso palla con un Oliveira all’esordio parecchio ispirato e subito vicino al gol con un’azione personale.

Ma a metà del primo tempo è il Barletta a passare in vantaggio grazie ad un autogol clamoroso di Obodo che devia di testa nella sua porta un cross senza pretese dalla sinistra di Bellomo. I pugliesi restano in 10 dopo pochi minuti per l’espulsione di Lucioni ma riescono a trovare il raddoppio a fine frazione grazie a un bel gol di Simoncelli che con la retroguardia pisana che pero’ si fa cogliere impreparata. Nel secondo tempo mister Semplici toglie dal campo uno spento Obodo per inserire il neo acquisto Fanucchi.

La ripresa si apre con un’occasione per parte con Carparelli e Simoncelli ma la vera occasione di accorciare le distanze capita sui piedi di Mosciaro che alza un pallonetto che si va a stampare sulla traversa. L’ingresso di Cerone a metà secondo tempo coincide con il gol di Fanucchi che di testa prova a dare al Pisa la speranza di recuperare il risultato. Speranza che si concretizza alla mezz’ora con Mosciaro che dal limite dell’area batte Masi. La partita vive di un ultimo sussulto con un’occasione ancora del centravanti pisano che trova sulla sua strada un grande intervento di Masi.

Fonte: Ufficio Stampa Ac Pisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>