Pro Vercelli, Disabato rifiata; Taranto, capitan Prosperi!

di Samuel 1

I proclami di Davide Dionigi vanno tutti in una direzione: inculcare nel suo Taranto la convinzione che quella di mercoledì allo Iacovone sia stata solo una delle poche battute d’arresto cui ogni grande squadra incappa nel corso di una stagione.

Anzi: fosse sempre così, sei risultati utili in cascina prima di un ko, con ogni probabilità sarebbe proprio il tecnico dei pugliesi a mettere non una, ma due firme. Ripartire da Pro Vercelli: questo l’invito dell’allenatore che non ignora nè finge di farlo di quale potenziale e morale goda allo stato delle cose la formazione piemontese.

Perchè casa Vercelli è un’abitazione felice in cui si è reduci da buone prestazioni supportate dai punti incamerati: il divario di cinque lunghezze – tanti i punti in più dei tarantini rispetto agli uomini di Maurizio Braghin – esplica in maniera oggettiva la differenza in essere tra i due organici ma nel corso della singola gara la Pro Vercelli ha mostrato di potersela giocare con chiunque.

Il pre partita racconta pochi dubbi e parecchie certezze. Nelle file dei padroni di casa, Espinal, Modolo, Calvi e Battaglia sono out; recuperati Marconi e Tripoli: potrebbe riposare Disabato che finora non ha mai rifiatato. Fabiani c’è, Bencivenga è a disposizione.

Taranto: Pensalfini non recupera, anche De Gasperi out. Chiaretti deve scontare il turno di squalifica e al suo posto pare probabile lo schieramneto di uno tra Guazzo e Russo. Rientra capitan Prosperi e con lui in campo anche Sciaudone. Incognita solo per due maglie: il ballottaggio dovrebbe essere tra Antonazzo-Garufo e Giorgino-Vicedomini.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>