Prima Divisione A top 11 ventiquattresima giornata

La partita tra Ternana e Taranto, finita con un pareggio, ha di fatto aumentato le chance di promozione diretta degli umbri che restano a +5 in classifica dai pugliesi. Al terzo posto si piazza la Pro Vercelli che battendo la Reggiana è in piena corsa per il secondo posto (in vista dello scontro diretto contro il Taranto di domenica 4 marzo 2012).

Stecca il Carpi con l’Avellino che dopo dieci turni torna a far registrare il segno ics mentre si porta in zona play off il Lumezzane. Meritano il palcoscenico anche la Trtium, che ha sbancato Foggia, e il Viareggio, che ha inflitto un pesante 0-3 al Monza.

Questa la Top 11 della ventiquattresima giornata di Prima Divisione A ricavata dai voti in pagella dei principali quotidiani sportivi: nell’ipotetico 4-3-3 in porta finisce Fumagalli dell’Avellino.

Prima Divisione A top 11 ventesima giornata

Il campionato di Lega Pro Prima Divisione A si sta riaprendo e l’impresa del Foligno, che nel finale trova il pareggio nel derby contro la Ternana, consente al Taranto – in virtù della vittoria colta a Pavia – di portarsi a -1 della vetta.

Delle inseguitrici ne approfitta solo il Sorrento che regola all’inglese il Como, mentre in coda passi in avanti li fa il Viareggio che batte per 2-0 la Spal. Bene la Trtium che supera di misura l’Avellino.

Nella nostra top 11, l’ipotetico 4-4-2 è suggerito dai voti dei quotidiani sportivi. Dopo la ventesima giornata, in porta finisce Gazzoli del Viareggio; la difesa è composta da Vanin del Sorrento, Fiale del Viareggio, Di Deo del Taranto, Frascatore del Benevento. A centrocampo troviamo Coly del Taranto, Menchinella del Foligno, Miglietta della Ternana, Basso del Sorrento. Le due punte sono Altinier del Benevento e Cesarini del Viareggio. Miglior tecnico Simone Boldini della Tritium.

Prima Divisione A la top 11 della ventesima giornata

Diretta live Tritium-Avellino 22 gennaio 2012

Lega Pro Prima Divisione B ventesima giornata

  • Stadio Brianteo, Monza

Tritium-Avellino 1-0: 17′ st Sinato

All’andata la Tritium aveva sbancato il Partenio Lombardi e infilato l’Avellino in un circuito di risultati negativio culminati nella prima contestazione a Giovanni Bucaro e alla squadra.

Da allora, sembra passato un secolo nel quale gli irpini sono riusciti a trovare un asseto tattico ben definito – sebbene i grossolani errori in retroguardia siano una costante che rischia di inficiare, nel corso di ogni match, l’obiettivo migliore – e una striscia di risultati positivi che ha portato i biancoverdi a ridosso della zona play off.

Diretta live Viareggio-Tritium 19 dicembre 2011

Posticipo della diciassettesima giornata di Lega Pro Prima Divisione A

  • Lunedì 19 dicembre ore 20.45 stadio dei Pini, Viareggio

Viareggio-Tritium 0-1
Rete: 25′ pt R. Bortolotto (T). Tritium in 10 dal 28′: rosso a Suagher

Toccherà a Viareggio e Tritium l’onore di chiudere la diciassettesima giornata di Prima Divisione e mandare in archivio il 2011 della Lega Pro (sebbene sia in ballo ancora il recupero del match di seconda divisione tra Vigor Lamezia e Catanzaro in programma mercoledì 21 dicembre).

Formazioni con ambizioni differenti – terzultimi i padroni di casa, tranquilli a metà classifica gli ospiti – toscabi e lombardi hanno l’opportunità di tracciare una riga su quel che riporta l’agenda alla voce “obiettivi immediati” e riscriverne di nuovi. Dovessero sbancare lo stadio dei Pini, gli uomini di Boldini si porterebbero – in condivisione con Pisa e Sorrento – a due punti dalla zona play off. Di contro, con una vittoria i locali scavalcherebbero di fatto la coppia costituita da Monza e Spal (13). Il pareggio, manco a dirlo, serve a poco per entrambe.

Formazioni Viareggio-Tritium 19 dicembre 2011

Posticipo della diciassettesima giornata di Lega Pro Prima Divisione A

  • Lunedì 19 dicembre stadio dei Pini, Viareggio

Viareggio-Tritium
La diretta live

Modulo speculare per i due tecnici – Bertolucci e Boldini – di Viareggio e Tritium: quattro difensori dietro una mediana di sostanza e qualità costituita da un poker di calciatori. Due terminali offensivi per parte: tra i padroni di casa Scardina e Cesarini, nelle file ospiti Spampatti e Bortolotto.

Le probabili formazioni

Coppa Italia Lega Pro, Boldini “Tritium avanti con merito”

Lega Pro Coppa Italia secondo turno
Pro Vercelli-Tritium 5-6 d.c.r. (1-1 d.t.s)
La Tritium si qualifica per il terzo turno

La Tritium ha rischiato di capitombolare in più di una circostanza, la Pro Vercelli può recriminare con più di un calciatore che – quando occorreva chiudere la partita – non lo ha fatto per imprecisione e scarsa lucidità.

Di rimando, dopo il botta e risposta tra Tonani e Floriano, la gara – pur regalando fiammate interessanti e occasioni ghiottte – si è trascinata fino ai supplementari i quali, neppure loro, hanno consentito di accreditare un vincitore.

Sorrento – Tritium 2-0, Boldini fa parlare Casiraghi: “Qui è dura per tutti”

Sorrento – Tritium 2-0

Ginestra e Scappini, con una rete per tempo entrambi allo scadere delle due frazioni, tolgono il sorriso alla Tritium che aveva fatto tappa in Campania per tornare con risultato pieno e prestazione soddisfacente.

Invece, in sala stampa il tecnico dei lombardi, Simone Boldini, non rilascia dichiarazioni mandando in avanscoperta il giovane Daniele Casiraghi che cerca di analizzzare il match:

Coppa Italia Renate – Tritium 1-3: cioè, se mi devo scomodare da Trezzo…

Coppa Italia Lega Pro
Renate – Tritium 1-3
Qualificata: Tritium

I milanesi non buttano via niente, neppure le briciole di una Coppa Italia che pare (erroneamente) solo un vezzo a cui le squadre di vertice – e succede anche nel trofeo che si contendono le big di serie A – pensano un po’ no e un po’ sì.

Invece, sembra abver ritenuto la squadra di Simone Boldini, se ci si imbarca da Trezzo sull’Adda per andare a sfidare il Renate in casa sua, che almeno sia per una vittoria. Tant’è: Chimenti dopo 5′ e l’autorete sfortunata – ma decisiva ai fini dell’esito della gara – di Gavazzi al 10′ della ripresa spianano la strada agli ospiti cui non ha fatto paura la marcatura di Giangaspero a dimezzare lo svantaggio.

11a / Top 11 Prima Divisione A: in panca, Boldini

Taranto, Pisa, Tritium, Carpi, Avellino: sono le squadre che hanno restituito all’undicesima giornata di Prima Divisione A i migliori giocatori nell’analisi del ruolo per ruolo.

Nella top 11 di un ipotetico 4-3-3 – analizzato in base alla media voto dei maggiori quotidiani sportivi – l’estremo difensore protagonista della giornata messa in archivio è stato Castelli (Monza) che ha vinto il duello con Capecchi (Spal).

La linea di difesa a quattro è composta da Cutrupi (Taranto), Zappacosta (Avelino), Pambianchi (Spal), Benedetti (Pisa).

A centrocampo Di Deo (Taranto), Memushaj (Carpi), Malaccari (Avellino); le punte Perna (Pisa), Croce (Sorrento), Bortolotto (Tritium).

Ci fosse da premiare anche l’allenatore, il migliore del turno archiviato è Simone Boldini (Tritium).

UNDICESIMA GIORNATA PRIMA DIVISIONE A:

VIDEO Tritium – Foggia 1-1

Nelle parole conclusive di mister Simone Boldini c’è il sunto di cosa voglia dire per la Tritium portarsi in vantaggio nel corso di uan gara – è valso per la sfida contro il Foggia, valeva anche prima:

“Purtroppo paghiamo cali di concenttrazione non appena riusciamo a cambiare in nostro favore il punteggio. Bisogna intervenire subito perchè il rischio è di perdere per strada parecchi punti”.

Fotografia della gara: Tritium capace di imprimere alla partita il proprio ritmo, Foggia poco spregiudicato e attendista per tutti e 90 i minuti di gioco. Una considerazione preliminare: se i padroni di casa non hanno portato a casa la vittoria, è soprattutto perchè il merito di tale impresa va ascritto al capitano dei pugliesi.

Tritium c’è Floriano; Foggia, Lantieri in forse

Zitta zitta, la Tritium va. 11 punti in classifica la indicano quale quarta forza del campionato in grado di vantare un attacco da poco più di un gol a partita – otto in sei gare – e una difesa che subisce meno di una rete a incontro – quattro gol incassati.

Foggia, invece, è ancora sfuggente: nessuna defiance evidente ma nemmeno quel salto di qualità che porta a pensare di trovarsi di fronte a una formazione capace di lottare per traguardi importanti: sette punti in graduatoria messi in fila in primo luogo per l’attitudine pugliese a incassare poco.

Verso Tritium – Spal, operazione sorpasso: ultimissime e ballottaggi

Operazione sorpasso: definiremmo così il compito cui è chiamata la Spal nella delicata trasferta contro la Tritium nella gara valevole per la quarta giornata di Prima Divisione girone A.

La squadra emiliana, infatti, ha rotto il ghiaccio nello scorso turno battendo per 1-0 un Viareggio comunque ostico e riscattando così la sconfitta subita a Taranto con lo stesso punteggio. Indugi rotti, quindi, dopo il primo pareggio stagionale nel deludente 1-1 contro il Pisa: era la prima giornata, ci si era preoccupati solo tanto così. Un’inezia.

Ringalluzzita dalla vittoria, la squadra bianco azzurra deve ora cercare di dare continuità ai risultati: una vittoria in casa della Tritium significherebbe, nello specifico, raggiungere quota sette punti, ovvero scavalcare di fatto i diretti avversari di domenica (con sei lunghezze in graduatoria).

Più di una, tuttavia, le preoccupazioni che fanno capo a mister Stefano Vecchi: non ultima il fatto che la Tritium atrriva da una vittoria in trasferta (sul campo di una Avellino in crisi di gioco e di risultati) maturata in seguito a una prestazione da incorniciare e positiva in ogni reparto del campo.