Verona, Mandorlini: “Tranquillo per quanto espresso sul campo”

di Samuel 0

 In casa Hellas continua a rilasciare dichiarazioni solo Andrea Mandorlini, che ha introdotto la sfida con lo Spezia. “Vedremo come muoverci la prossima settimana, l’importante è che parlino i risultati. Siamo pronti per una partita difficile, la squadra sta bene e deve concentrarsi solo sui novanta minuti”. Esordisce così il tecnico ravennate, che dal 1999 al 2002 guidò la formazione ligure: “Sono un ex, consapevole dell’importanza di questa gara per la piazza veronese. Tutti ci tengono particolarmente, credo sia normale. Speriamo di riuscire a mettere qualcosa in più”.

Ceccarelli e compagni hanno già voltato pagina dopo la sconfitta rimediata allo stadio “Moccagatta”: “Le partite si possono perdere in vari modi, il finale ha lasciato un pò di rammarico dopo una buona gara, in cui avremmo meritato tutto tranne il ko”.

Domenica non sarà disponibile lo squalificato Scaglia, oltre ad Andy Selva ed Aiman Napoli: “Non abbiamo avuto molte occasioni per valutare le alternative. Vedremo negli ultimi allenamenti per fronteggiare al meglio la sua assenza”.

Una battuta ironica sulla posizione di Pichlmann, oggetto di numerose discussioni da parte degli addetti ai lavori: “Per il piacere di molti giocherà solo centrale, fisso lì e basta”. Grande concentrazione a Sandrà da parte di tutto il gruppo: “La mia tranquillità deriva dal lavoro espresso sul campo. Gli avversari venderanno cara la pelle, vantano un valore importante ed hanno speso più di tutti anche a gennaio. Le loro ambizioni non sono un segreto, gli avvicendamenti in società fanno parte del gioco. Come sempre massimo rispetto per gli altri, ma pensiamo a noi stessi”.

Fonte: Ufficio Stampa Hellas Verona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>