Giovani della Cremonese al JPII Games

di Samuel 0

Ieri è andata in scena l’ottava edizione dei JPII Games, manifestazione organizzata dall’Opera Romana Pellegrinaggi, in collaborazione con il CSI, che si protrarrà sino a martedì 25.

I JPII Games, intitolati a Giovanni Paolo II, sono un pellegrinaggio in Terra Santa di cinque giorni, durante i quali sono in programma diversi eventi sportivi, tra i quali una corsa non competitiva di 12 km, distanza che separa Betlemme da Gerusalemme. La novità di questa edizione è il torneo di calcetto che vedrà impegnata una rappresentativa israeliana, un palestinese ed una italiana, formata da ragazzi di Lega Pro. Il luogo prescelto per la disputa delle gare è il Check Point, ovvero il luogo che segna la divisione tra il territorio israeliano e quello palestinese.

 

E con orgoglio la Cremonese fa sapere che la Lega Pro ha deciso che i cinque ragazzi che la rappresenteranno sono ragazzi del Settore Giovanile grigiorosso. Parliamo di Andrea Taino, Nicola Rizzi, Manuel Baiguerra, Matteo Vezzoni e Michele Drago potranno toccare con mano una realtà internazionale e di grande valore umano e culturale.

“E’ la magia del pallone che annulla le distanze e unisce – scrive il Presidente di Lega Pro Mario Macalli – Lo fa in campo e sugli spalti, ma anche a migliaia di chilometri di distanza. Come è successo a giugno, in Palestina, a Dura, città vicina a Hebron, quando l’Under 20 della Lega Pro ha giocato, come prima Nazionale occidentale, con la formazione olimpica palestinese. La Cremonese c’era. Così come era presente in Piazza San Pietro a Roma con i bambini della scuola calcio prima dell’Udienza del Santo Padre. […] La Cremonese, come altri nostri club, mette in campo iniziative che ribadiscono che il calcio è passione e torna ad essere patrimonio di bambini e famiglie, Lo diciamo con orgoglio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>