Miccoli chiama il Lecce: “vinci i play-offs e firmo”

di Marco Mancini 0

Fabrizio Miccoli potrebbe essere il prossimo colpaccio di mercato del Lecce. Appena retrocesso, il presidente del Palermo Zamparini ammise che non si poteva permettere lo stipendio di Miccoli in Serie B, e come lui nessuno dei presidenti di B potrebbe farlo. Ma Miccoli, nonostante i 34 anni e le precarie condizioni fisiche, continua a voler giocare. Ed oggi apre ad un ingaggio proprio nel suo Lecce.

Lui che è leccese doc non ha mai nascosto di voler chiudere la carriera in giallorosso, con la squadra per cui ha sempre tifato sin da bambino. Ora è in difficoltà, è svincolato e sembra che in Serie A siano in pochi a credere in lui. Però vuole ancora giocare:

Quello che cerco è un contratto biennale: poi a 36 anni smetto, anche perchè non avrò nè voglia nè condizione fisica

dice il Romario del Salento all’emittente locale Sport TV. Non ha preclusioni, afferma che accetterà qualsiasi contratto gli venisse offerto, ed il suo sogno è quello del contratto con il Lecce. Per poter firmare però pone una condizione: che il Lecce vinca i play-offs e venga promosso in Serie B. Non se la sente infatti di fare il doppio salto all’indietro dalla A alla Lega Pro, e così ora se il Lecce vorrà riabbracciare il suo figliol prodigo sarà costretto a ribaltare il risultato dell’andata contro il Carpi.

Sempre che i soldi ci siano. Il presidente del club, Tesoro, ammette di aver incontrato in passato l’attaccante, e di avere un buon rapporto con lui. Ma uno stipendio del genere non è sostenibile in Serie B, ed anche se ammette che ad uno così, ancora in grado di fare la Serie A, non si possono chiudere le porte, lascia intendere che potrebbe offrirgli un contratto solo se si riducesse, e di molto, l’ingaggio. Vedremo se a prevalere saranno le ragioni del cuore o quelle del portafoglio.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>