Nocerina-Foggia 3-1, Negro parla con i gol

di Samuel 1

 Sesta vittoria interna, secondo miglior attacco del campionato e soprattutto primo posto in classifica nel girone B di Prima Divisione con un punto di vantaggio sul Benevento. Stiamo raccontando la situazione della Nocerina che, dopo il 3-1 al Foggia, può davvero sorridere.

Nelle ultime 8 gare la squadra di Auteri ha espresso un calcio spettacolare e ancor di più mostrato di ottenere punti davvero importanti. Negro, con una doppietta, e Castaldo hanno steso i giovanotti di Zdenek Zeman, scosso per la morte della madre, e proprio per questo la gara è cominciata con un minuto di raccoglimento.

Per il boemo una giornata da incubo, con la prima frazione che ha visto i rossoneri in grande confusione e sotto di 2 gol. A garantire la vittoria, anche le scelte azzeccatissime di Auteri, il cui 3-4-3 ha funzionato come un orologio svizzero.

Tempi e ritmo scanditi al millesimo: Scalise e Bolzan hanno lavorato molto sulle fasce, mettendo in grossa difficoltà la difesa pugliese. La cronaca ha detto di una Nocerina che è partita a tamburo battente e dopo una chance con un lob di Castaldo (al 12’) sono bastati altri cinque minuti ai tifosi locali per esultare con la prima rete della giornata.

Lancio di Bruno per Scalise che fa fuori Tomi e serve Castaldo: l’idolo di casa di piede anticipa tutti e la butta dentro. Il Foggia va in tilt e 8’ minuti dopo arriva anche il raddoppio con un’azione particolare: Catania vince il contrasto con Torta che si perde anche lo scarpino, la palla arriva a Negro che con un rasoterra supera Santarelli. La prima frazione è andata in archivio con il doppio vantaggio dei campani, la ripresa mostra un Foggia più incisivo e al 18’ la gara avrebbe potuto prendere una piega diversa se soltanto Insigne, smarcato da Gori, non avesse fallito il bersaglio con la porta sguarnita.

Tre minuti dopo Negro porta a tre le marcature e chiude la contesa, del Foggia resta la traversa colpita da Insigne e in pieno recupero la rete della cosiddetta bandiera con Salomon, che ha sfruttato il corner di Tomi. Troppo poco contro questa straripante Nocerina che si gode con merito il primato e mette in difficoltà la compagine pugliese, apparsa davvero in giornata no.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>