Foggia al lavoro a Bolzano per iniziare al meglio la stagione

RIO DI PUSTERIA (BZ) – Proseguono i lavori in quel di “Rio”, dove la truppa rossonera agli ordini di mister Bonacina prepara al meglio in vista dell´imminente inizio di stagione (si parte il 7 agosto con la TIM Cup) anticipato dalle classiche amichevoli estive (il calendario verrà reso noto nei prossimi giorni).

Dopo aver tenuto a rapporto i suoi, il tecnico ed il suo staff hanno disposto il lavoro da svolgere, prettamente atletico (una sorta di palestra all´aperto), seguendo attentamente i ragazzi e non lesinando interventi “correttivi” sui movimenti.

Già da ieri il gruppo ha accolto altri tre innesti: Matteo Lanzoni e Raffaele D´Orsi si sono infatti aggregati ai nuovi compagni di squadra, effettuando il loro primo allenamento con la maglia rossonera. E´ previsto per oggi, invece, l´arrivo di Denny Cardin e Dario Venitucci.

Salernitana, il sindaco De Luca non si dà per vinto

Se ci sarà da lottare per la sopravvivenza della Salernitana – e ci sarà! – il sindaco della città Vincenzo De Luca ha già messo l’elmetto ed è l’unico che sta facendo il massimo per salvare la squadra delle sua città.

  • Ecco il comunicato pubblico sul sito del Comune di Salerno:

Allo scopo di salvaguardare la tradizione sportiva della città di Salerno, lo scrivente intende individuare soggetti interessati ad essere accreditati presso la Federazione Italiana Giuoco Calcio (F.I.G.C.) per l’iscrizione al campionato di serie “D” della Lega Nazionale Dilettanti ai sensi dell’art. 52, commi 6 e 10, delle Norme Organizzative Interne (N.O.I.F.) della F.I.G.C.

I soggetti aspiranti all’accredito – tenuto conto della indifferibile urgenza e della formale scadenza di lunedì 18 c.m.- dovranno far pervenire all’ufficio Archivio del Comune di Salerno entro le ore 13 del 19 luglio corrente, quanto di seguito indicato.

1) Impegni di partecipazione
a) Affiliazione della società alla F.I.G.C. ovvero, in caso di società di nuova costituzione, impegno ad avanzare ad horas istanza di affiliazione;
b) Impegno a consegnare al Segretario Generale del Comune di Salerno, a richiesta del Sindaco, copia di assegno circolare intestato alla F.I.G.C. per l’importo di € 300.000,00, previsto dal comma 10 dell’art. 52 delle N.O.I.F.

Ravenna, il ds Recchi a lavoro per una squadra competitiva

All’inizio della settimana che dovrebbe portare ad ufficializzare altri arrivi in casa giallorossa, il direttore sportivo Antonio Recchi ha fatto il punto della situazione ai microfoni di Radio International. “Stiamo costruendo una buona squadra – ha detto – anche se si può fare sempre meglio perché, per natura, sono uno che non si accontenta mai. Il presidente Aletti è stato chiaro nel chiedere una squadra competitiva e nella volontà di cambiare molto, quasi tutto. Ecco perché abbiamo già parlato con quelli che vogliamo mantenere, mi riferisco a Rossetti, Varoli e Rosini. Tutti gli altri sono in discussione e abbiamo già comunicato loro qual è il nostro pensiero, anche se siamo consapevoli che il mercato in uscita non è mai semplice”. Il dirigente giallorosso un rammarico però ce l’ha: “Non essere riuscito a convincere Gian Maria Rossi. Mi dispiace tantissimo perchè tengo a lui: ci ho provato fino alla fine ma non ha accettato un ruolo di secondo piano. Il problema è che il regolamento ci impone a far giocare due giovani e nei miei pensieri c’è di schierarne uno in porta. E’ una scelta coraggiosa ma fatta a ragion veduta, fatta da chi ritiene quel ruolo uno dei più importanti nella costruzione di una squadra”.

Andria, contratto rescisso con Papagni

Mentre il nuovo allenatore Di Meo sta già lavorando con la società e tutto lo staff tecnico per allestire una rosa all’altezza del prossimo campionato di Prima Divisione, l’A.S.Andria Calcio comunica che nei giorni scorsi è stata perfezionata la risoluzione contrattuale con il mister Aldo Papagni che era legato alla società ancora da un anno di contratto e del calciatore Lorenzo Sibilano che ha optato per l’interruzione del rapporto contrattuale con l’Andria. Nella scorsa stagione Papagni era riuscito a salvare l’Andria soltanto all’ultimo minuto della stagione, quando in rimonta riuscì a vincere sul campo della Ternana, condannando gli umbri ai playout (poi terminati con la retrocessione in Seconda Divisione). Un rendimento, quello dello scorso anno, che non ha convinto a pieno la dirigenza biancoazzurra nella riconferma di Aldo Papagni.

 

Como, al lavoro per preparare le strutture sportive

In vista della nuova stagione, si sta lavorando affinché le strutture possano presentarsi al top della funzionalità già da fine luglio, quando la squadra rientrerà dal ritiro estivo di Sondalo. Confermate quindi le date del ritiro che si svolgerà dal 18 al 30 luglio presso la località valtellinese.
Intanto si lavora assiduamente ad Orsenigo per riattare la struttura del centro sportivo Mario Beretta, lasciato negli anni precedenti un po’ in declino per via dell’utilizzo assiduo. Sono stati ripristinati tutti gli impianti di irrigazione sui campi e dopo un accurato diserbo e livellamento, i terreni di giuoco sono stati seminati entrambi in modo da ottenere un manto erboso folto e regolare. Sul campo n.1 (quello utilizzato usualmente dalla prima squadra), il risultato è già apprezzabile.
Il campo n.2 presentava molti più problemi ormai completamente risolti, l’erba sta attecchendo in maniera soddisfacente e si pensa che anche questo terreno possa essere pronto ed utilizzabile in tempi brevissimi.

Si sono effettuati lavori di manutenzione (spianatura, diserbo e semina) pure sul terreno più piccolo che si trova tra i due campi principali. Anche in questo caso si tratta di una porzione indispensabile per effettuare allenamenti sullo stretto e a campo ridotto.
Le strutture interne, infine, stanno subendo lavori di miglioramento per permettere il massimo agio a tutte le persone che lavoreranno nel quartier generale della società.

Un centro sportivo che sarà a completa ed esclusiva disposizione della prima squadra, in modo da non dover più spostarsi in altri centri a causa delle cattive condizioni dei terreni.

Taranto, patron Hulls: «Al lavoro per puntare alla B»

Business as usual, ama ripetere. E infatti Mike Hulls ha chiesto ai suoi collaboratori di cominciare la preparazione degli aspetti organizzativi della stagione 2011/2012 sin dalle ore 09.00 del 6 giugno, a sole quindici ore di distanza dalle lacrime del Flaminio. “Siamo il Taranto – spiega il primo dirigente – non potevamo lasciarci fermare dal dispiacere. Anzi ho chiesto ai miei ragazzi di ripartire da quello per cercare un riscatto. Organizzativamente, dopotutto, abbiamo mostrato di essere probabilmente già pronti per la serie B”. In via Martellotta, così, gli uffici non chiuderanno neanche in estate. “Ferie? Non ci abbiamo ancora pensato – spiega l’inglese – attualmente siamo all’opera su diversi fronti. Solo quando sarà organizzativamente tutto pronto per la prossima stagione, se rimarrà tempo, proveremo a riposarci un po’”. Tra le priorità della prossima stagione, innanzi tutto lo stadio. “Sullo Iacovone siamo più avanti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno”, spiega Hulls. “La convenzione triennale con il Comune ci ha dato modo di non dover ricominciare da zero, per ciò che concerne l’aspetto amministrativo. Tutto è pronto per l’avvio dei lavori per rendere fissa l’area del prefiltraggio: il Civico Ente ha già provveduto ad appaltare il cantiere, ora attendiamo solo la sua apertura”. La programmazione e i lavori posti in opera nel corso della stagione fanno si che ad agosto la struttura del rione Salinella possa presentarsi da subito con l’abito buono. “Provvederemo al mantenimento del manto erboso con dei lavori tarati su misura rispetto al clima dell’estate tarantina e abbiamo appena terminato i lavori per la zona lavoro dedicata alla stampa”, annuncia Hulls. “Il nostro stadio deve diventare progressivamente la casa dei tifosi e degli abbonati sette giorni su sette e prepararsi ad accogliere i tanti sottoscrittori del progetto Un sogno che cavalca il sogno: non possiamo lasciarci cogliere impreparati”. E proprio il progetto Un sogno che cavalca il sogno è centrale nel piano di lavoro estivo del sodalizio di via Martellotta. “Mentre prosegue la campagna di sottoscrizioni – spiega il dirigente – il marketing e la comunicazione sono al lavoro per organizzare al meglio quelle iniziative nelle quali si sostanzierà l’offerta mirata alla creazione di un vero club. Inteso non come semplice società sportiva, ma come gruppo di forze sane, capaci di comprendere il valore del risultato sportivo nel miglioramento della qualità di vita cittadina. E di cogliere l’occasione di legare il proprio brand ad esso”. Il tutto non perdendo di vista il sociale, sottolinea Hulls. “Il presidente D’Addario ci ha chiesto grande cura dei dettagli per l’ospitality e dato mandato di organizzare tavole rotonde, corsi di formazione, spettacoli e incontri enogastronomici per gli imprenditori che hanno deciso di schierarsi con la AS Taranto nel nostro impegno per il rilancio territoriale”.

Juve Stabia chiamata a regalare una gioia a una città che soffre il caso Fincantieri

La gara d’andata delle semifinali playoff sé ormai arrivata, ed in casa Juve Stabia è tutto pronto per affrontare la corazzata Benevento di mister Galderisi. Le Vespe, sapientemente guidate dall’esperto mister Braglia, faranno di tutto per rendere la vita difficile alla seconda forza del campionato e gettare le basi per conquistare il diritto a disputare la finale. I gialloblu sono fiduciosi e ben consci dell’importanza del match, come sottolinea il difensore Molinari: “Credo che questa gara sia l’evento sportivo più importante per Castellammare, negli ultimi dieci anni e quindi la tensione comincia a salire e noi dobbiamo cercare di prepararci bene”. Le gare così decisive solitamente non hanno bisogno di ulteriori spinte: “Questi incontri, a livello di stimoli, sono il massimo senza dimenticare, però, che occorre curare ogni particolare. Infatti ogni singolo episodio potrebbe essere determinante”. La squadra sannita è stata già affrontata in campionato e la formazione stabiese ne è uscita sempre indenne: “Le sfide precedenti non contano– sottolinea il difensore – perchè il Benevento è una corazzata e avrebbe dovuto vincere il direttamente il campionato. Penso che loro siano i favoriti e dopo tanti playoff persi loro hanno quasi l’obbligo di dover vincere questi playoff ma c’è un piccolo particolare ovvero dovranno affrontare noi”. Sulla carta la formazione allenata da Mister Braglia risulta un po’ come la cenerentola, la sfavorita delle quattro candidate alla vittoria finale, però questo non è motivo di scoramento anzi è uno sprone in più per dimostrare sul campo di valere: ”Il campo è il vero giudice – tuona Molinari – e loro se vogliono buttarci fuori dovranno dare l’anima”.

Barletta, si lavora per il finale di stagione

A parte Maino, che ha svolto lavoro differenziato, tutti disponibili i giocatori di Marco Cari, alla ripresa degli allenamenti. La squadra domani avrà una doppia seduta di lavoro, poi, giovedì la solita partita di metà settimana. Questa volta sarà una sfida in famiglia tra, appunto, gli uomini di Cari e la formazione “Allievi” di mister De Florio. Confermata, intanto, dal giudice sportivo la squalifica di un turno per Ivan Rajcic che, dunque, non sarà della gara di Lanciano. La CAN PRO rende noto che per l’incontro Virtus Lanciano-Barletta, valevole per la 33^ giornata del Campionato di Prima Divisione Girone B, è stata designata la seguente Terna Arbitrale:

  • Arbitro: Sig. Lo Castro Paolo della sezione di Catania
  • Assistente 1: Sig. Pignone Antonio della sezione di Empoli
  • Assistente 2: Sig. Galeotti Simone della sezione di Prato

Con la quarta vittoria consecutiva, la squadra “Berretti” di Antonio Dell’Oglio chiude alla grande la stagione, senza dubbio positiva.

Sabato scorso i ragazzi biancorossi hanno battuto in casa il Melfi per  2 a 1 con le reti di Ferrara e De Benedictis.

L’altra squadra ancora alle prese con il suo campionato è quella dei “Giovanissimi Fascia B” che hanno perso con il Trinitapoli per 6 a 4, gara subito compromessa con l’espulsione molto affrettata di un difensore barlettano. Buona, comunque, nonostante la sconfitta, la prestazione della squadra in vantaggio per 2 a 0 e che poi ha dovuto faticare parecchio quando si è trovata in inferiorità numerica.

Spezia, doppia seduta di lavoro

Il gruppo dello Spezia è stato ieri impegnato in una doppia seduta di lavoro; come ormai consuetudine al mercoledì mattina, la squadra, divisa in due gruppi, si è dedicata al lavoro in palestra: dopo una prima parte di riscaldamento generale, i due gruppi si sono alternati in fasi da 35 minuti l’una, dedicate al lavoro di forza sugli arti inferiori (lavoro di prevenzione e forza veloce), ed al lavoro di ‘core stability’ con i preparatori Sandro Farina e Maurizio Cantarelli. Nel pomeriggio la squadra è tornata a lavorare in campo per preparare la sfida contro il Monza; in terra brianzola, il tecnico Fulvio D’Adderio non potrà contare sull’apporto di Nicola Padoin, che dovrà scontare una giornata di squalifica per recidiva in amminizione; tornerà invece a disposizione Alberto Comazzi, assente per squalifica contro la Spal.

Lo Spezia, intanto, rende noto che è stata attivata la prevendita dei biglietti per la partita MONZA-SPEZIA, 30° giornata del Girone A del Campionato di Prima Divisione 2010/2011, in programma domenica 17 aprile, alle ore 15:00, presso lo stadio “Brianteo” di Monza.

Prezzi Settore Ospiti – Curva Nord: € 13 + diritti di prevendita

I biglietti per il settore ospiti dell’impianto lombardo, saranno disponibili sino alle 19 di sabato 16 aprile.

I tagliandi in prevendita sono disponibili sul circuito index/Best Union alla Spezia e provincia:

Il Barletta prepara il posticipo col Benevento

Sono giorni di lavoro intenso per il Barletta di Cari, che ha ripreso la preparazione in vista del posticipo di lunedì sera contro il Benevento.

Settimana tipica di allenamenti praticamente stravolta per via del posticipo. Oggi, infatti, seduta doppia mentre venerdì la squadra svolgerà la seduta in notturna per ambientarsi meglio alla gara di lunedì. In questa occasione Rajcic e compagni disputeranno una gara amichevole contro il Real Barletta, formazione che disputa il campionato di Promozione. Nella seduta di ieri ha svolto lavoro a parte Zappacosta, mentre hanno svolto lavoro differenziato Bruno e Cerone, i quali, però, domani rientreranno in gruppo. Da ricordare che contro la squadra di Galderisi mancheranno Infantino e Rana, entrambi squalificati.

Per l’incontro Benevento-Barletta, valevole per la 29esima giornata del Campionato di Prima Divisione Girone B, è stata designata la seguente Terna Arbitrale:

Arbitro: signor Aureliano Gianluca della sezione di Bologna

Assistente 1: signor Liberti Stefano della sezione di Pisa

Assistente 2: signor Palazzoni Claudio della sezione di Lucca

Paganese, si lavora per la salvezza

E’ terminata con il carico di venerdì la settimana di lavoro della comitiva azzurrostellata, che godrà di tre giorni di riposo concessi dal tecnico Capuano, in occasione della sosta, l’ultima della stagione, che il torneo di Prima Divisione osserverà la prossima domenica. La Paganese ha sostenuto, presso lo stadio “Torre”, una doppia seduta di allenamento. In particolare in mattinata si è svolto, agli ordini del Prof. Ambrosio, un lavoro atletico basato sulla forza e potenza aerobica, mentre nel pomeriggio, sotto la direzione di mister Capuano, l’attenzione si è spostata sulla parte tattica, con lo svolgimento di specifici esercizi.
La ripresa della preparazione, in vista dell’impegno casalingo contro il Lumezzane, è fissata per martedì pomeriggio. Un appuntamento, quello contro la formazione lombarda, che la squadra di Pagani non potrà proprio fallire se vuole mettere un po’ di punti tra sé e il Monza e avere la certezza di disputare almeno i playout.

Barletta, si lavora in vista della Cavese

Ripresa degli allenamenti per il gruppo biancorosso agli ordini di Marco Cari in vista dell’importante sfida esterna di domenica prossima contro la Cavese.

Dopo i due giorni di pausa è stata svolta martedì una seduta pomeridiana allo Stadio “Cosimo Puttilli”. Assente Federico Cerone, colpito dal grave lutto familiare. Presenti tutti gli altri elementi con Menicozzo alle prese con il lavoro necessario per recuperare dal lungo stop. Ieri una doppia seduta di allenamento.

Il Prefetto della Provincia di Salerno ha ordinato il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nel territorio della Regione Puglia, in occasione della gara Cavese-Barletta di domenica 13 marzo.  Sono esenti dalla prescrizione i possessori della “Tessera del tifoso”, rilasciata in maniera conforme alla normativa di settore.

I biglietti del Settore Ospiti per questa partita possono essere acquistati nella seguente Prevendita a Barletta: IPERCOOP c/o C.C. MONGOLFIERA – VIA TRANI, 19

Il prezzo del singolo biglietto è di € 12,00 + diritto di prevendita.